All posts in web e social networking

Come creare una community online attiva e prolifera

case study come costruire una community

Oggi voglio parlarti di come creare una community di utenti attiva, partecipante e fidelizzata. Realizzare un servizio che permetta di aggregare utenti non è cosa difficile, basta avere determinati requisiti ed impostare il lavoro nel modo giusto. Di seguito ti riporto la mia esperienza relativa al sito www.surfcastingblog.com, una comunità di appassionati di pesca. Spero che la mia esperienza possa tornare utile per il tuo progetto.

Prima di questo però, vediamo insieme quelli che sono stati i punti chiave per creare questa community di utenti:

Read more…

Intervista: due chiacchiere con Piervincenzo Madeo

intervista-piervincenzo-madeo

Il bello di avere un blog, è che ti porta a fare tante nuove conoscenze. Ragazzi che come te hanno voglia di realizzare sogni e un lavoro che gli permetta di esprimere la loro creatività. Ieri ho avuto modo di scambiare due chiacchiere su Skype con Piervincenzo Madeo, front-end developer calabrese.

Mi ha parlato di due suoi ultimi progetti davvero interessanti: uno è Foooblr, un servizio web che permette agli appassionati di calcio di raccontare le proprie realtà calcistiche locali, l’altro invece è un vero e proprio business per realizzare il quale Piervincenzo ha anche deciso di spostarsi a Londra. Parliamo del marketplace Twinne. Di seguito la nostra conversazione al termine della quale trovi anche il video introduttivo della prima collezione di Twinne:

Read more…

Dribble – su cosa stai lavorando? La community per condividere screenshot

Dribbbler - la community di artisti digitali

Da qualche giorno seguo con molto interesse una nuova community di artisti digitali. Si tratta di Dribbble, un sito che ti permette di condividere degli “shots”, ovvero, piccoli screenshots di dimensioni 400x30o pixel relativi ai lavori che stai portando avanti. Un po’ come twitter insomma, ma invece dei 140 caratteri si condividono piccole immagini. Il risultato è una vasta raccolta di immagini prese dal lavoro quotidiano di centinaia di designer e artisti di tutto il mondo.

Read more…

DeviantART muro – applicazione web per il disegno digitale

deviantart-muro-preview

Da qualche giorno DeviantART (la famosa community di artisti digitali), ha reso disponibile un nuovo servizio online per la realizzazione di disegni a mano libera chiamato muro. Il servizio è in collaborazione con Wacom, la società che realizza tavolette grafiche di cui ti ho parlato giorni fa. Ho provato muro in questi giorni e devo dire che come inizio è decisamente un servizio ottimo, vediamolo nel dettaglio.

Read more…

Creare una pagina “About me” d’effetto

Rispetto a qualche anno fa, quando sul web usare il proprio nome e cognome era un tabù, quando tutti avevano un “alter ego” digitale, una sorta di doppia vita, le cose sono decisamente cambiate. Oggi per avere credibilità, è inevitabile far sapere chi sei, come la pensi e cosa sai fare. Ecco perché su Splesh! sia io che Fabrizio da sempre abbiamo voluto associare i nostri contenuti alla nostra immagine personale, inserendo direttamente in home page la nostra foto con tanto di nome e cognome. Ti racconto qui come ho pensato di migliorare ed arricchire la mia pagina “Chi sono“, anche grazie all’aiuto dei tanti servizi online che il web mette a disposizione.

Read more…

Mashups con GoogleMaps e fotografie

Le mashups sono i servizi web che più mi affascinano. Si tratta di servizi che sfruttano le caratteristiche di più servizi insieme per la creazione di qualcosa di unico. Negli ultimi giorni ne ho incontrate tre che mi hanno particolarmente colpito, quasi “emozionato” per il modo in cui hanno saputo sfruttare le caratteristiche di servizi come Google Maps e Flickr.

Vediamole insieme:

Read more…

Adobe risponde a Jobs

I due cofondatori di Adobe, rispondono alla recente lettera di Steve Jobs su Adobe Flash con una loro lettera aperta disponibile sul loro sito aziendale. Per “par condicio”, ti riporto la traduzione anche della loro lettera, come già fatto per quella di Jobs.

Leggila e poi dimmi, tu che idea ti sei fatto di tutta questa storia?

Read more…

Come inserire il tasto “mi piace” di Facebook nei siti in WordPress

come inserire Facebook tasto mi piace

Ieri Facebook ha introdotto la possibilità di portare il suo famosissimo tasto “mi piace” all’interno di qualunque sito. Questo ci permette con un click di far sapere all’autore il nostro gradimento e allo stesso tempo di renderlo noto ai nostri amici, la notifica infatti verrà visualizzata sulla nostra bacheca. Basterà essere già loggati sul social network.

Facebook sta permettendo a chi ha un sito web, di renderlo sempre più sociale grazie al successo del suo Facebook Developers, ovvero, l’insieme di strumenti e API (Application Programming Interface) che il team di Facebook ha messo a disposizione degli sviluppatori per integrare nei siti web le tecnologie del famoso social network. Da questi strumenti sono stati creati i Social Plugins, che altro non sono che porzioni di codice che permettono di integrare componenti social nei propri siti. Splesh! ne utilizza soprattutto due, entrambi nella sidebar: il contatore dei fan delle nostre pagine e da ieri anche il tasto “mi piace” che permette di farci sapere quanto vi gradisce l’articolo che state leggendo. Read more…

Come aggiungere il tasto “Buzz it” per condividere un articolo su Google Buzz

Sono passati due giorni dalla presentazione di Google Buzz al mondo, se ne parla tantissimo…ma mi ha sorpreso scoprire che ancora non esistesse un plugin per WordPress o una buona guida per realizzare un tasto “condividi su Google Buzz“. L’unico che ho trovato è stato questa guida di MWD che però devo dire non mi soddisfava molto. Il codice era di bassa qualità e l’icona utilizzata davvero pessima. Ho cosi ripulito il codice rendendolo più snello e totalmente personalizzato via CSS.

Il link permette di condividere l’articolo che state leggendo su Buzz tramite Google Reader , è un buon compromesso nell’attesa che Google rilasci i badge ufficiali come già fanno Twitter e Facebook. Eccovi il codice:

Read more…