A scuola di Photoshop – Il canale alpha

Ogni immagine digitale è realizzata tramite la sovrapposizione di più canali. Ad ogni canale corrisponde un colore: se l’immagine è di tipo RGB (Red Green Blue, utilizzato nel campo video) i canali saranno tre, se è CYMK (Cyan, Yellow, Magenta, blacK, usato invece nella stampa) saranno quattro, mentre per le immagini in scala di grigio il canale sarà uno solo. Di seguito due immagini che possono aiutarti a comprendere questo concetto:


Esiste poi un canale detto alpha che può essere aggiunto a quelli relativi al colore. Questo canale prevede solo scale di grigio e permette la gestione della trasparenza con un valore variabile generalmente da 0 a 100 in base al programma. Photoshop usa proprio questa scala. In campo video, il canale alpha è utilizzato per realizzare maschere di trasparenza per realizzare immagini sovrapposte. Le parti nere della maschera bucano l’immagine su cui è applicata, mostrando l’immagine immediatamente sotto, mentre le parti bianche la coprono; di conseguenza le sfumature di grigio tra questi due colori corrispondono alle zone trasparenti.

Per quanto riguarda le immagini invece, abbiamo visto nella scorsa lezione che esistono diversi formati digitali, ma solo alcuni di questi permettono la gestione del canale alpha e sono GIF, TIFF e PNG.

I canali in photoshop

La palette dei canali in Photoshop si trova accanto a quella dei livelli ed è utile per regolare le singole tonalità di colore. Il canale alpha in Photoshop è molto utile per salvare le selezioni, infatti, creando una selezione con i soliti strumenti come il lazo o come abbiamo visto in altri esempi con lo strumento penna, è possibile salvare quante più maschere vogliamo, in modo da riprenderle successivamente, una per ogni canale alpha. Tramite i canali alpha non solo salviamo le selezioni, ma possiamo anche crearne utilizzando i strumenti di pittura come il pennello (che sfrutta la trasparenza). Premendo il tasto Q attiviamo un nuovo canale alpha, detto in questo caso anche maschera veloce, sul quale potremmo andare a colorare a nostro piacimento le porzioni di immagine da ritagliare. Sicuramente più facile selezionare Edward Norton con il pennello che con il lazo poligonale non trovi? 😀 Anche perché rispetto al lazo si può interrompere il lavoro e riprenderlo successivamente, immagina cosa voglia dire questo se volessimo scontornare dei capelli al vento…

Immagine da http://marcocrupifoto.blogspot.com/

Come si nota dalla foto, è possibile attivare la maschera veloce anche tramite la palette degli strumenti tramite il tasto 

Ti è piaciuta questa lezione? Visualizza l’elenco completo del corso

lezioni di photoshop gratuite - imparare photoshop

Preferisci la versione cartacea?

Scarica subito la versione in formato PDF dell’intera guida “A Scuola di Photoshop”!

fold-left fold-right
L'autore
Appassionato di web, grafica e nuove tecnologie, realizzo siti web, grafiche online ed offline e formazione in ambito grafica e web. Puoi seguirmi su Twitter o visitare il mio portfolio e contattarmi per una consulenza.