Come colorare un disegno con Photoshop

Il 1 Novembre, giorno di festa, avevo parecchio tempo libero. Così ho pensato di passarne un po’ colorando un disegno dell’amico Davide Pandozy, un illustratore della provincia di Roma che forse in pochi conoscono, ma che ha talento da vendere anche a colossi come la Marvel! Ho così preso uno dei suoi disegni ed iniziato a dargli colore con Photoshop e la mia Wacom Intuos4. Con questo articolo potrai scoprire passo passo come si è svolto il lavoro ed imparare anche tu qualche spunto su come realizzare il tuo prossimo disegno.

Ottimizzare la scansione per la colorazione

Per prima cosa, ho lavorato sul disegno iniziale, in modo da togliere qualche impurità di troppo, uniformare il colore e sistemare qualche piccolo dettaglio. Ho iniziato livellando il colore, regolando i livelli di grigio (CTRL+L) e portando la saturazione a zero (CTRL+U). Come accennato, premendo i tasti CTRL+L puoi aprire la pallette dei livelli di grigio ed iniziare a regolare le quantità di nero e bianco. Con lo strumento pennello, regolato alla dimensione giusta e senza sfocatura, ho pulito i tratti in eccesso, mentre con un pennello molto piccolo ed il colore nero ho riempito le zone bianche di troppo, rendendo omogenee le zone piene.

Colore di base

Per colorare il disegno, la cosa migliore da fare è utilizzare l’opzione di fusione “Moltiplica“, selezionabile dalla combo box in alto alla palette dei livelli. Sempre sulla palette dei livelli trovi anche l’icona con un lucchetto, cliccandola si blocca il livello selezionato e non sarà più possibile modificarlo con gli strumenti. Così facendo ci assicuriamo di non andare a colorare per errore sul disegno. Quello che faremo invece sarà creare un livello da posizionare sotto a quello del disegno, ed andare a colorare li il nostro lavoro.

Scegli un colore da applicare al manto, in tre tonalità diverse ed utilizzando il pennello lascia da una parte un punto di colore. In questo modo, se necessario, potrai sempre riprendere l’esatto colore con lo strumento Contagocce. Ricorda di cambiare spesso le dimensioni del pennello in base alla zona che stai colorando, se anche tu utilizzi una tavoletta Wacom, non scordare di attivare l’opzione per rendere sensibile il pennello al tocco. Per farlo, spunta l’opzione “Dinamica Forme dalla palette Pennello.

Nota bene che cambiando pennello (e non forma al pennello che stai usando) perderai anche questa impostazione!

Facendo attenzione a quali sono le zone più in ombra e quali quelle più esposte alla luce, coloriamo le pieghe del manto del nostro personaggio.

Applica lo stesso procedimento anche per la pelle ed il bastone, se lo ritieni necessario, puoi aiutarti anche con lo strumento Brucia selezionabile dalla palette Strumenti. Questo ti permetterà di scurire alcune zone e di rendere più verosimile il tuo lavoro.

Effetti e dettagli

Per quanto riguarda l’ascia, essendo un materiale diverso, che quindi reagisce alla luce in modo diverso, ti consiglio di utilizzare una tecnica di colorazione differente in modo da esaltare questa caratteristica. Io ho utilizzato ad esempio i gradienti in modo da far sembrare la lama più lucida e riflettente. Crea quindi un vettore con lo strumento Penna e trasforma la forma così ottenuta in una selezione. Con la sfumatura riflessa a due colori, crea un riflesso di luce.

La lama ha due superfici e queste riflettono la luce in modo diverso. Crea quindi una selezione che attraversi tutta la lunghezza della lama, utilizza un gradiente tendente al trasparente per realizzare una variazione di colore che evidenzi la differenza di superficie. Ho poi trovato questi pennelli per creare un effetto di macchie di sangue sulla lama, utilizzali su di un livello superiore a quello della lama. Scegli un colore rosso sangue e pittura la lama a piacimento, dopodiché seleziona la lama con la combinazione CTRL+CLICK su livello e crea una Maschera di livello, in modo da eliminare il colore in eccesso per le macchie di sangue.

Texturing ed effetti

Il personaggio in questione è fin troppo pulito per essere un esserino proveniente dagli inferi 🙂 così ho pensato di applicare una texture al mantello, per donargli un aspetto più datato e “sporco”. Ho trovato su internet questa immagine:

Prima di applicare questa texture, apri la palette della Tonalità e Saturazione con i tasti CTRL+U e abbassa lo slider della saturazione a 0. Questo renderà l’immagine in bianco e nero, più adatta al nostro scopo.

Trascina ora l’immagine all’interno del nostro progetto PSD e posiziona il nuovo livello sopra quello del colore relativo al mantello. Tenendo premuto CTRL, o CMD su Mac OSX, clicca con il tasto sinistro sul livello del mantello, ottenendone così la selezione. Clicca sull’iconcina in basso alla palette dei livelli (il rettangolino con un cerchio bianco dentro) per applicare una maschera al livello della texture. Avendo già la selezione, la maschera adotterà le forme del mantello. Porta l’opacità della texture ad un livello basso, io ho usato un 60%, e posiziona l’opzione di fusione del livello su Sovrapponi.

Background ed effetti

L’unica cosa che rimane da fare, è applicare uno sfondo e qualche effetto per rendere il nostro lavoro più profondo. Ovviamente si può decidere di ambientare il personaggio e creare attorno ad esso un’atmosfera inerente, oppure, come in questo caso cercare di creare un’effetto che ne risalti i tratti.

Ho così preso la stessa immagine usata per la texture del mantello e creato un nuovo livello che ho portato in fondo alla palette dei livelli, ho poi applicato il Filtro Sfocatura -> Effetto Movimento. Ho regolato l’inclinazione e la dimensione ed ecco il risultato.

Per scostare il disegno dallo sfondo, è stato necessario selezionare le zone colorate da tutti i livelli (click sui livelli tenendo premuti i tasti CTRL+SHIFT) per creare un livello uniforme, di colore bianco, sotto al personaggio. Facendo poi tasto destro sul livello, ho applicato a quest’ultimo una Opzione di Fusione chiamata Ombra Esterna di colore nero, ed un effetto di Bagliore esterno di colore verde, regolando di dovere dimensioni e distanza degli effetti.

A questo punto il disegno si può considerare finito, ma c’è ancora tempo per un po’ di “magia”. Ho creato un livello in cima alla pila dei livelli con un pennello molto sfocato ed un colore verde acqua, ho applicato un po’ di colore che, con il Filtro Sfocatura, ho provveduto a rendere una leggera nebbia, con lo stesso pennello ed un colore rosso invece, ho realizzato il bagliore intorno gli occhi del personaggio.

Ed ecco il risultato finale. Che ne pensi? Ti piace? Fammi sapere cosa pensi lasciando un commento qui sotto! 🙂

fold-left fold-right
L'autore
Appassionato di web, grafica e nuove tecnologie, realizzo siti web, grafiche online ed offline e formazione in ambito grafica e web. Puoi seguirmi su Twitter o visitare il mio portfolio e contattarmi per una consulenza.