Le novità di WordPress 3.0 e di Splesh!

Presto arriverà il cambio generazionale per la nostra piattaforma di blogging preferita: WordPress. Nel giro dei prossimi 30/60 giorni infatti, è previsto il rilascio della versione stabile 3.0. Le novità in arrivo sono tante come ogni volta, alcune meno rilevanti per gli utenti più esperti, altre davvero molto interessanti. Andiamo a vederle.

PS a fine articolo preview del nuovo canale di Splesh! 😉

Scegli il tuo username e password

Attualmente al momento della sua installazione, WordPress assegna alla prima utenza creata come username Admin ed una password generata automaticamente. La nuova versione permetterà invece di definire in fase di installazione un proprio username ed una propria password, senza dover andare a sostituirle dopo. Questo permette sicuramente molta più sicurezza.

Nuovo tema di default

Dopo molto tempo, finalmente WordPress cambia faccia di default. Il nuovo tema si chiamerà TwentyTen come il corrente anno. Questo fa pensare che il team voglia cambiare tema, o almeno aggiornarlo, ogni anno…staremo a vedere.

Sicuramente è un passo avanti per chi volesse testare immediatamente le possibilità di WordPress, ma per chiunque voglia personalizzare il proprio blog questa novità conta poco.

Supporto a sfondi personalizzati

Aggiungendo una riga di codice al file function.php, sarà possibile utilizzare anche questa nuova feature che permette la personalizzazione dell’header. Ovviamente per gli utenti avanzati ha poco significato, ma sicuramente permette di avere più estensibilità agli utenti meno esperti.

Capacità multi-sito e merge del codice di WordPress MultiUser

Questa è la novità che io e Fabrizio attendiamo con grande impazienza. Wordpress MU permette infatti di avere un’unica installazione per più blog diversi posti sotto lo stesso dominio, sia in sottodomini che in cartelle. Con la versione 3.0 queste possibilità diventeranno una fetta nativa di WordPress, la community rilascerà quindi un’unico software e non più due progetti paralleli.

Tipologie di post personalizzati

Ad oggi, WordPress permette di creare pagine o articoli. That’s it, direbbero gli inglesi. Con questa nuova feature, WP si avvicina ancora di più ad un vero e proprio Content Management System. Infatti sarà possibile, aggiungendo poche righe di codice, creare la propria tipologia di contenuto. Questa è una possibilità che apre un mondo agli sviluppatori di temi, che avranno molto più materiale per spaziare con la creatività, senza dover impostare noiosi campi personalizzati.

Tassonomia personalizzata

La tassonomia ora è più semplice da gestire, inoltre si potrà inserire una tassonomia a proprio piacere con i sotto campi desiderati.

Migliorata la gestione dei menù

Questo è un passo avanti che ci si aspettava da tempo, del resto lo si notava anche nell’amministrazione dove veniva preannunciato che presto la gestione dei menù sarebbe stata migliorata con le prossime versioni. Ora tutto è reso più facile e si possono inserire anche link esterni o interni e creare delle categorie. Il tutto verrà servito insieme ad un widget che potrà essere inserito in una qualunque area predisposta ad ospitare i widget. Sicuramente ancora un passo avanti sotto il profilo dell’usabilità di WordPress, tral’altro questa non è altro che l’integrazione del plugin WooNav sviluppato da WooThemes. Garanzia.

Features minori

  • Guida di benvenuto – WordPress potrà essere scaricato con annessa una guida al primo utilizzo
  • Template specifici per gli autori – ad oggi è possibile settare dei template per categorie e tag, con la versione 3.0 sarà possibile anche con gli autori
  • Nuova UI per la pagina Media – la gestione dei media dovrebbe subire delle modifiche di usabilità, chissà che non venga inserito lo script per la modifica delle immagini

Le novità di Splesh!

Da un po di tempo io e Fabrizio abbiamo iniziato a pensare che sarebbe bello scrivere anche in inglese per cercare di raggiungere ancora più persone. Ovviamente non volevamo abbandonare il lavoro fatto fino a qui, così abbiamo deciso di creare un terzo blog che fosse l’unione dei due canali DigitalArt e Web, ma in lingua inglese. Nasce così l’idea di creare un blog sotto il dominio www.splesh.net (attualmente redirect a web.splesh.net) che riproponga i nostri migliori articoli scritti anche in lingua inglese. Www non sarà una semplice traduzione, ma una raccolta dei nostri migliori articoli e delle migliori guide, continueremo quindi a scrivere per DigitalArt e Web principalmente. All’inizio troverete solo la traduzione del lavoro svolto fin’ora, con il tempo ci allineeremo e i post verranno pubblicati in tempo reale su entrambi i canali italiani e inglese.

Per la grafica di questo nuovo blog, ho realizzato una prima bozza che ho pensato di condividere con te in anteprima, anche per avere un feed back e sapere cosa ne pensi. Rispetto a Digitalart e Web, volevo qualcosa che rappresentasse l’unione dei due blog, ma che al tempo stesso fosse in linea con i migliori blog di grafica e web design che si trovano in giro per la rete. Non è una versione definitiva e il lavoro fino ad ora si è concentrato solo sullo sfondo, c’è da finire il footer e tutta la sidebar sarà ridisegnata per contesto e contenuti (come vedi vi sono ancora elementi grafici e colori di DigitalArt).

Che ne pensi? 🙂

Fonte | link

fold-left fold-right
L'autore
Appassionato di web, grafica e nuove tecnologie, realizzo siti web, grafiche online ed offline e formazione in ambito grafica e web. Puoi seguirmi su Twitter o visitare il mio portfolio e contattarmi per una consulenza.